Integratori nutrizionali

Integratori in nutrizione clinica: Magnesio e Potassio

Gli integratori in nutrizione clinica come il magnesio e potassio sono utili sia per la clinica, sia riguardo la composizione corporea. Integratori a base dell’associazione di magnesio e potassio sono impegnati spesso durante la nutrizione clinica. La carenza di questi due elettroliti può evidenziare infatti sintomi vaghi e aspecifici tra i quali astenia, crampi, fibromialgie, aritmie, scarso svuotamento gastrico, alvo alterno, disturbi dell'umore. Le alterazioni del potassio e del magnesio sono determinanti nel causare squilibri nella conduzione nervosa che si possono manifestare con sintomatologia dei muscoli, del cuore, del sistema nervoso e dell'apparato gastro-intestinale. I due minerali sono importanti sia singolarmente sia insieme poiché uniti da una relazione vincolante per la funzione tra le loro concentrazioni.

Leggi tutto: Integratori in nutrizione clinica: Magnesio e Potassio

Integratori in nutrizione clinica: Albumina

Gli integratori in nutrizione clinica come l' albuma sono utili sia per la clinica, sia riguardo la composizione corporea. Integratori a base di albumina sono  pertanto impegnati spesso durante la nutrizione clinica. L' albumina è una proteina sintetizzata dal fegato che costituisce circa il 55%-60% del patrimonio proteico nel plasma umano. L' albumina rappresenta anche il 55% del contenuto tale di proteine TBP Total Body Protein. Il nome deriva dalla presenza particolarmente evada di tale proteina all'interno dell'albume d'uovo. L' albumina provvede a funzioni fisiologiche di tale importanza che alterazioni nella qualità e quantità si ripercuotono notevolmente sulla salute. Ogni molecola di albumina ha un'emivita di ventisette giorni evidenziando un ritmo lunare di vita. La funzione " lunare" dell' albumina è evidente nel controllo della pressione osmotica che corrisponde al controllo delle maree. Prima di esaurire la sua vita, l’ albumina effettua almeno 15.000 passaggi nella circolazione esercitando molte altre funzioni.

Leggi tutto: Integratori in nutrizione clinica: Albumina

Integratori in nutrizione clinica: Antiossidanti

Gli integratori in nutrizione clinica come gli antiossidanti sono utili sia per la clinica, sia riguardo la composizione corporea. Integratori a base di albumina sono  pertanto impegnati spesso durante la nutrizione clinica. Gli antiossidanti sono rimedi in grado di neutralizzare l'eccesso di radicali liberi presenti in determinate circostanze nell'organismo e coinvolti nell'induzione di numerose patologie. I radicali liberi sono molecole che si formano all’interno delle cellule del corpo, quando l’ossigeno è utilizzato nei processi metabolici. I radicali liberi sono culminanti i processi di ossidazione sono particolarmente instabili e dunque aggressivi. Il loro comportamento nell'organismo e proteso a ricercare un equilibrio appropriandosi dell’elettrone di altre molecole con le quali vengono a contatto, molecole che diventano a loro volta instabili, innescando un meccanismo vizioso per molte patologie. Queste reazioni chimiche denotate da instabilità a "catena" possono durare nel tempo e meritano di essere contrastate dall'azione degli agenti antiossidanti che possono essere somminitrati come integratori alla nutrizione. Questi integratori interagendo con l’elettrone mancante, permettono di neutralizzare i radicali liberi.

Leggi tutto: Integratori in nutrizione clinica: Antiossidanti

Integratori in nutrizione clinica: i sistemi tampone

Gli integratori in nutrizione clinica come i sistemi tampone sono utili sia per la clinica, sia riguardo la composizione corporea. Integratori a base di sistemi tampone sono  pertanto impegnati spesso durante la nutrizione clinica. Il metabolismo legato alla digestione è connesso a processi biochimici culminanti in produzione di valenze acide o valenze alcaline. L'equilibrio tra le due possibilità, denominato pH, è una variabile della vita molto precisa. Infatti i valori fisiologici del pH oscillano solo tra 7.38-7.44. Fuori da, questa limitata escursione cessa la vita. L'organismo dispone pertanto di sistemi di compensazione per le oscillazioni di questo parametro. La digestione dei carboidrati, dei grassi e delle proteine porta alla formazione di acido in eccesso. Per mantenere l'omeostasi acido-base, oltre all'apporto bilanciato di nutrienti alcalini, l'organismo dispone di meccanismi in grado di garantirla ovvero i sistemi tampone. I sistemi tampone maggiori sono: bicarbonati, fosfati, albumina ed emoglobina. Una nutrizione non equilibrata secondo la necessita di introdurre cibi alcalini accanto a cibi acidi, tende all’acidosi. L'acidosi è un'alterazione funzionale dovuta a eccesso di ioni idrogeno con conseguente diminuzione della riserva  di sistemi tampone. L'acidosi altera l'efficienza di tutti i processi biochimici caratterizzanti la vita. L'alimentazione moderna è purtroppo caratterizzata da un eccesso di cibi acidificanti e dall’impoverimento dei cibi basificanti.In tale condizione è utile l' uso di integratori a base di sistemi tampone accanto alle sequenze di nutrizione clinica.

Leggi tutto: Integratori in nutrizione clinica: i sistemi tampone

Integratori in nutrizione clinica: gli Omega 3 - 6 - 9

Gli integratori in nutrizione clinica come gli omega 3-6-9 sono utili sia per la clinica, sia riguardo la composizione corporea. Integratori a base di omeoga 3-6-9 sono  pertanto impegnati spesso durante la nutrizione clinica. Gli acidi grassi sono presenti nei lipidi naturali. Gli acidi grassi essenziali sono presenti solo in alcuni oli vegetali e negli oli di pesce; sono detti essenziali perché indispensabili per il metabolismo dei mammiferi che non sono in grado di sintetizzarli. Considerati essenziali sono: l'acido linoleico o omega 6, l'acido linolenico  o omega 6 e l'acido oleico o omega 9. Sono precursori di importanti sostanze cone le prostaglandine, trombossani e leucotrieni. Sono inoltre costituenti dei fosfolipidi delle membrane cellulari. In sigla sono detti PUFA.  I principali acidi grassi polinsaturi a lunga catena di tipo n-3 (omega 3) di origine marina presenti negli oli di pesce di mari freddi, nel fitoplancton e nelle alghe sono: l'acido eicosapentaenoico (EPA) e l'acido docosaesaenoico (DHA). Gli omega 3 contribuiscono nella diminuzione dei trigligeridi a livello ematico, hanno proprietà antinfiammatorie, antitrombotiche e immunomodulatrici. Il DHA è coinvolto soprattutto nello sviluppo cerebrale del neonato ed è l'acido grasso essenziale maggiormente presente nel cervello e nella retina.

Leggi tutto: Integratori in nutrizione clinica: gli Omega 3 - 6 - 9

Cerca nel sito!